ingredienti:

-500 gr di farina 00
-150 gr di olio extravergine di oliva
-50 gr di zucchero
-1 pizzico di sale
-1/2 bustina di lievito per dolci(8 gr)
-150 gr di vino bianco
-mandorle spellate q.b.
-zucchero semolato q.b.

procedimento:

le intorchiate sono dei taralli dolci tipici pugliesi dalla forma a treccia decorati con mandorle e zucchero.
In una ciotola uniamo alla farina un pizzico di sale e lo zucchero,mescoliamo bene il tutto e aggiungiamo il lievito per dolci,formiamo una fontana e mettiamo al centro l’olio extravergine di oliva e iniziamo ad impastare con il vino bianco tiepido. Una volta ottenuto il panetto realizziamo le nostre trecce,prelevando piccoli pezzi di impasto.(vedi foto)
Una volta ottenute le trecce,le avvolgiamo nello zucchero semolato e ci sistemiamo le mandorle(circa 3) vedi foto.
Ora siamo pronti ad infornare in forno caldo a 180°/200° per 25 minuti circa(forno ventilato va bene ma anche statico con una pò di grill alla fine). Le nostre intorchiate dovranno risultare dorate. Si conservano a lungo in barattoli di vetro e sono ideali per gli intolleranti al lattosio,per i vegetariani e addirittura per i vegani.
***ringrazio mia zia Filomena per avermi regalato questa ricetta meravigliosa! ***

Lascia una risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome